Cerca

https://roma.repubblica.it/cronaca/2020/06/25/news/roma_monica_guerritore_con_il_comitato_cittadino_per_ripulire_piazza_jacini-260189195/

Roma, Monica Guerritore con il comitato cittadino per ripulire piazza Jacini

L'attrice abita da anni a pochi metri dalla piazzetta gioiello di Roma Nord intitolata al nobile economista, ha già coinvolto oltre 300 persone "Bisogna uscire dall'onda anomala del Covid rigenerati e mettersi insieme per cambiare il mondo. I cittadini devono prendersi concretamente la propria parte di responsabilità, stare dalla parte delle amministrazioni, non contro". È la scommessa di Monica Guerritore e di suo marito, l'ex presidente Rai e attuale numero uno del Consiglio italiano dei rifugiati Roberto Zaccaria, che durante i mesi della quarantena hanno creato un'associazione per promuovere la rinascita di piazza Stefano Jacini. L'attrice abita da anni a pochi metri dalla piazzetta gioiello di Roma Nord intitolata al nobile economista, ha già coinvolto oltre 300 persone, che giovedì sera hanno preso parte alla prima assemblea pubblica dell'associazione "Per Jacini. La piazza del quartiere". Obiettivo: "come diceva Fuksas - ricorda Guerritore - tutelare la nostra isola di benessere, un luogo dove gli abitanti hanno tutto a disposizione": dal cinema, al giornalaio, la storica libreria del quartiere".

Adesso in accordo con l'assessorato all'Ambiente del Comune, partirà la prima fase del processo di restyling della piazza curato dall'associazione presieduta da Zaccaria.

"Nelle prossime due settimane grazie alla sponsorizzazione di AssCond rifaremo il fondo del giardino con ghiaia e corteccia". L'intenzione è quella di ottenere da Comune e municipio XV il potenziamento dell'illuminazione pubblica, l'irrigazione del prato.

I residenti, in accordo con i commercianti riuniti nella rete di Impresa creata dalla presidente della Cna Commercio di Roma Giovanna Marchese Bellaroto, giorni fa sono scesi in strada per aiutare gli uomini del servizio giardini nella pulizia del piccolo polmone verde. "Come Cna con le nostre reti di impresa abbiamo riunito i corpi sociali sui territori, creando una sinergia per la tutela degli interessi sia dei commercianti che dei residenti, che danno vita a esperienze virtuose come questa - rileva Bellaroto - piazza Jacini è un gioiello architettonico con una varietà arborea scelta dall'architetto Maria Teresa Parpagliolo Shepard affinché fosse la prosecuzione del vicino parco di Vejo e come tale va tutelata". Il presidente del municipio XV Stefano Simonelli, presente all’assemblea pubblica, afferma: «Lavoriamo in sinergia con i cittadini e voteremo in consiglio municipale un atto di indirizzo affinché possano essere portati a compimento tutti i passaggi intermedi prima di arrivare al traguardo finale». Zaccaria cita l’urbanista Stefano Boeri: «Come ha ricordato nel corso degli Stati generali, la città dopo il covid deve ripartire dai suoi quartieri, dalle relazioni umane. Noi ci muoveremo affinché questa piazza torni a essere un salotto, il luogo delle relazioni, il centro della civiltà».

di LUCA MONACO

25 giugno 2020 © Riproduzione riservata 25 giugno 2020

15 visualizzazioni0 commenti

http://romanord.romatoday.it/vignaclara/piazza-jacini-progetto-rinascita.html

La Roma dei vip si autotassa: Vigna Clara vuole trasformare la piazza decadente nel “salotto” del quartiere


L'associazone "Per Jacini" presieduta dall'ex presidente Rai, Roberto Zaccaria, pronta ad adottare la piazzetta dello shopping: verde, illuminazione e schermatura per isolare cassonetti Il primo passo sarà l’adozione del verde perchè, finalmente eliminate le sterpaglie, le aiuole centrali possano trasformarsi da rettangoli di terra brulla in giardini rigogliosi con punti di fioritura circondati da pietrisco o corteccia. Sarà invece il Municipio XV a dover sistemare gli arredi in pietra e quella pavimentazione di sanpietrini ad oggi sconnessa e pericolosa. Vigna Clara sogna la rinascita di piazza Jacini

Piazza Jacini: il cuore di Vigna Clara in decadenza

Si perchè ad oggi il fulcro del quartiere non riesce ad esprimere a pieno le proprie potenzialità: le aiuole centrali non sono altro che vasche di terra, i viottoli quasi invisibili, deteriorati così come le sedute centrali e il selciato, bucato e irregolare. Intorno oleandri che avrebbero bisogno di essere potati, la batteria di cassonetti spesso in condizioni pessime così come il punto di raccolta di carta e cartone delle attività commerciali che, quando la Multiservizi salta il ritiro, fa presto a trasformarsi in un muro di imballaggi Un panorama pessimo per i residenti, ma anche per i commercianti di zona: Jacini, con lo storico cinema Odeon che resiste all’angolo, è la piazza dello shopping del quartiere dove boutique e librerie non si sono arrese ai centri commerciali. L’osteria è tappa fissa per molti. 

A Vigna Clara è "guerra dei cartoni": imballaggi non ritirati, ma le multe sono per i negozianti

Un patto per piazza Jacini: i residenti spingono per la rigenerazione Così dopo anni di decadenza Vigna Clara ha deciso di rimboccarsi le maniche, di autotassarsi per trasformare piazza Jacini nel “salotto” del quartiere. A coordinare la rigenerazione di quell’angolo della Roma bene l’associazione “PerJacini” presieduta da Roberto Zaccaria, professore universitario, ex deputato e presidente della Rai. Per l’intervento di bonifica, riqualificazione e manutenzione già stipulati gli accordi con un imprenditore che opera nel quartiere, Asscond,  e con la ditta Green Garden. Seguiranno l’adozione della piazza e il protocollo di intesa con l’amministrazione da inquadrare nella Legge sui Beni Comuni approvata un anno fa dalla Regione Lazio

Vigna Clara: la Roma dei vip si autotassa

“L’architetto Boeri, che ha progettato il bosco verticale di Milano, ha detto che le città ripartiranno dai quartieri: noi vogliamo ripartire da piazza Jacini perchè tutti, residenti e commercianti, hanno voglia di vederla finalmente riqualificata. Il nostro è un progetto semplice ma allo stesso tempo ambizioso: chiediamo poche cose ma certe. Da realizzare una alla volta e in tempi brevi” - ha detto Zaccaria. Tra le priorità il collegamento alla rete idrica per mantenere il verde che verrà e l’illuminazione. Poi al via la realizzazione di una schermatura verde per isolare la batteria di pattumiere, “il sogno - ammettono - sarebbe di vederle interrate”.  “Per le mamme questa è una zona molto importante. Abbiamo bisogno che il quartiere diventi un’isola autosufficiente affinchè possiamo viverlo a pieno” - ha aggiunto Monica Guerritore, facendo propria anche l’istanza dell’attrice e conduttrice Chiara Ricci. Tra le donne di “PerJacini” anche Katy Sounders, l’indimenticabile Babi di ‘Tre metri sopra il cielo’.  La Vigna Clara dei vip si mette in gioco e si autotassa: c’è il cuore del quartiere da far rinascere. “Non pensiamo solo alla piazza, vorremmo che tutta la ‘L’ compresa via Stefano Jacini vedesse una completa rigenerazione”. Il pensiero non può che andare anche al Parco Belloni, l’area ludica chiusa da tre anni perchè assediata da pini pericolanti.

Dalla piazza al parco chiuso da tre anni: la rinascita della L

“Questa è una piazza tanto bella quanto complicata. Per questo abbiamo sposato subito l’idea dell’associazione per trasformarla in un vero e proprio punto di aggregazione. Lo scopo è quello di ridare dignità anche alla via che la unisce con Parco Belloni, chiuso indegnamente da tre anni. Riusciremo nell'impresa come a via Ronciglione” - è ottimista il mini-sindaco del XV, Stefano Simonelli. “Su piazza Jacini vogliamo intervenire in maniera opportuna ma anche rapida. Probabilmente l’illuminazione - sottolinea il presidente - non rientrerà nel progetto iniziale perché allungherebbe i tempi ma siamo pronti a lavorare al progetto”.  A breve nel Consiglio del Municipio XV approderà un atto, a firma M5s, sulla riqualificazione di piazza Jacini e relativa via. L'opposizione annuncia collaborazione: “Stiamo già preparando degli emendamenti per 'sostanziare' il documento ed inserire qualche dettaglio in più” - spiega Marcello Ribera del Pd, vicepresidente della commissione Ambiente.  “Credo che sia necessario fare in modo che le iniziative dal basso non vengano svilite: bisogna ora perseguire la linea dell’adozione e soprattutto - ha aggiunto il capogruppo Dem, Daniele Torquati - di un’intesa, un patto tra cittadini e amministrazione per la rinascita e la cura di piazza Jacini, del ‘bene comune’ di quest quartiere”. 

22 visualizzazioni0 commenti
  • Facebook

©2020 di AssoJacini. Creato con Wix.com

contatta la Associazione:
per.jacini@gmail.com

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now