Cerca

Affollata assemblea pubblica ieri, giovedì 25 giugno, in piazza Jacini, cuore di Vigna Clara, dove numerosi residenti si sono ritrovati con l’obiettivo comune di rimboccarsi le maniche per la riqualificazione della piazza e dintorni. L’evento è stato organizzato dall’associazione “PerJacini. La piazza del quartiere” che, costituita a maggio 2020 e presieduta da Roberto Zaccaria, docente universitario ed ex presidente Rai, ha appunto come finalità lo sviluppo e la valorizzazione della piazza per consentirne ai residenti una migliore fruizione. Madrina dell’evento, l’attrice Monica Guerritore, da decenni residente in piazza Jacini e non alla sua prima iniziativa in difesa di questo luogo dove tutti si conoscono, dove ci s’incontra senza darsi appuntamento, dove, per dirlo con le sue parole, “c’è una fortissima possibilità di coesione e di amicizia.

Grazie alle attività da subito avviate, associazione e XV Municipio hanno gettato le basi per un un dialogo costruttivo sui miglioramenti da apportare a questo spicchio di Vigna Clara.  E infatti non a caso a presenziare all’incontro c’era anche Stefano Simonelli, presidente del XV, che alle parole di Zaccaria “non vogliamo sostituirci ma collaborare con l’amministrazione” ha lodato l’approccio dell’associazione definendolo “un progetto coeso“, dando il suo appoggio allo stesso dicendo: “voteremo in giunta un atto di indirizzo affinché possano essere portati a compimento tutti i passaggi intermedi prima di arrivare al traguardo finale“. Nel concreto, il piano di lavoro dell’associazione passa per la formale adozione dell’area verde della piazza (modalità già prevista dai regolamenti capitolini) per poter poi essere nella condizione di apportarvi miglioramenti strutturali ed estetici, senza ovviamente alternare il disegno originale, ma inserendo nel contesto dei camminamenti, nuove piante, panchine, facendo risorgere il verde che di verde ora ha ben poco. Poi verrà anche il dialogo con l’Ama, perchè anche qui il ritiro dei rifiuti non è certo ottimale, e con l’Acea, per una migliore illuminazione della piazza. Sono solo i primi passi, poi vedremo” dice Zaccaria che punta lo sguardo alla vicina via Jacini, soffocata dalle auto parcheggiate sui lati e al centro e le cui aiuole sono anche lì in pessimo stato. Ma per fare tutto ciò serve denaro. Ed ecco la novità: oltre all’aiuto degli sponsor, gli iscritti all’associazione si tasseranno. Cento euro a testa l’anno per mettere il loro sodalizio nella condizione di poter passare dalle parole ai fatti. E’ un buon inizio.

10 visualizzazioniScrivi un commento

https://roma.repubblica.it/cronaca/2020/06/25/news/roma_monica_guerritore_con_il_comitato_cittadino_per_ripulire_piazza_jacini-260189195/

Roma, Monica Guerritore con il comitato cittadino per ripulire piazza Jacini

L'attrice abita da anni a pochi metri dalla piazzetta gioiello di Roma Nord intitolata al nobile economista, ha già coinvolto oltre 300 persone "Bisogna uscire dall'onda anomala del Covid rigenerati e mettersi insieme per cambiare il mondo. I cittadini devono prendersi concretamente la propria parte di responsabilità, stare dalla parte delle amministrazioni, non contro". È la scommessa di Monica Guerritore e di suo marito, l'ex presidente Rai e attuale numero uno del Consiglio italiano dei rifugiati Roberto Zaccaria, che durante i mesi della quarantena hanno creato un'associazione per promuovere la rinascita di piazza Stefano Jacini. L'attrice abita da anni a pochi metri dalla piazzetta gioiello di Roma Nord intitolata al nobile economista, ha già coinvolto oltre 300 persone, che giovedì sera hanno preso parte alla prima assemblea pubblica dell'associazione "Per Jacini. La piazza del quartiere". Obiettivo: "come diceva Fuksas - ricorda Guerritore - tutelare la nostra isola di benessere, un luogo dove gli abitanti hanno tutto a disposizione": dal cinema, al giornalaio, la storica libreria del quartiere".

Adesso in accordo con l'assessorato all'Ambiente del Comune, partirà la prima fase del processo di restyling della piazza curato dall'associazione presieduta da Zaccaria.

"Nelle prossime due settimane grazie alla sponsorizzazione di AssCond rifaremo il fondo del giardino con ghiaia e corteccia". L'intenzione è quella di ottenere da Comune e municipio XV il potenziamento dell'illuminazione pubblica, l'irrigazione del prato.

I residenti, in accordo con i commercianti riuniti nella rete di Impresa creata dalla presidente della Cna Commercio di Roma Giovanna Marchese Bellaroto, giorni fa sono scesi in strada per aiutare gli uomini del servizio giardini nella pulizia del piccolo polmone verde. "Come Cna con le nostre reti di impresa abbiamo riunito i corpi sociali sui territori, creando una sinergia per la tutela degli interessi sia dei commercianti che dei residenti, che danno vita a esperienze virtuose come questa - rileva Bellaroto - piazza Jacini è un gioiello architettonico con una varietà arborea scelta dall'architetto Maria Teresa Parpagliolo Shepard affinché fosse la prosecuzione del vicino parco di Vejo e come tale va tutelata". Il presidente del municipio XV Stefano Simonelli, presente all’assemblea pubblica, afferma: «Lavoriamo in sinergia con i cittadini e voteremo in consiglio municipale un atto di indirizzo affinché possano essere portati a compimento tutti i passaggi intermedi prima di arrivare al traguardo finale». Zaccaria cita l’urbanista Stefano Boeri: «Come ha ricordato nel corso degli Stati generali, la città dopo il covid deve ripartire dai suoi quartieri, dalle relazioni umane. Noi ci muoveremo affinché questa piazza torni a essere un salotto, il luogo delle relazioni, il centro della civiltà».

di LUCA MONACO

25 giugno 2020 © Riproduzione riservata 25 giugno 2020

11 visualizzazioniScrivi un commento
  • Facebook

©2020 di AssoJacini. Creato con Wix.com

contatta la Associazione:
per.jacini@gmail.com

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now